Settebello bianconero: sbancato l’Allianz Cloud

Settebello bianconero: sbancato l’Allianz Cloud

Urania Milano-Bertram Derthona 69-79

(25-24, 44-38, 54-57)

Tabellini:

Milano: Piunti 10, Bossi 16, Valsecchi, Langston 8, Raspino 13, Benevelli 8, Lazzari ne, Montano 5, Pesenato, Franco ne, Raivio 9. All. Villa

Derthona: Sackey ne, Cannon 10, Gazzotti 3, Ambrosin 20, Fabi 11, Graziani 2, Mascolo 24, Rota ne, Severini, Sanders 9, Morgillo, Ciadini ne. All. Ramondino

Settimo sigillo consecutivo per la Bertram Yachts Derthona nel Girone Verde del campionato di Serie A2 Old Wild West, al termine di una gara equilibrata per la sua intera durata e risolta solo nelle battute finali. Avvio di gara equilibrato all’Allianz Cloud, tra due formazioni che trovano buone soluzioni offensive corali e muovono la retina con regolarità: la partita scorre tra sorpassi e controsorpassi nelle sue battute iniziali. I canestri di Benevelli e Mascolo chiudono la prima frazione, che vede Urania avanti 25-24. Nel secondo parziale Raspino prova a spingere avanti Milano, ma i Leoni prima restano a contatto e poi trovano il vantaggio (33-34 al 14’) con la tripla di Ambrosin. Nelle battute seguenti arriva la nuova accelerazione dei padroni di casa, che riescono ad arrivare a concludere al ferro: il lay-up di Bossi vale il 44-38 al 19’, punteggio con cui termina anche il primo tempo. Bertram che reagisce al rientro dagli spogliatoi, guidata da Mascolo e Cannon che impattano la partita a quota 48 (al 25’). Nei minuti successivi permane il grande equilibrio in campo, tra due formazioni che giocano con intensità ed energia: la terza frazione è poi chiusa da una tripla di Sanders, che dà il vantaggio agli ospiti (54-57). Nell’ultimo periodo Urania prova ad alzare il proprio agonismo, ma il Derthona risponde colpo su colpo e mantiene il margine di vantaggio accumulato al 30’. Si entra negli ultimi cinque minuti in perfetta parità a quota 65: dopo uno 0-4 tutto firmato Fabi, che riporta avanti la Bertram, Milano torna ancora a contatto (68-69 al 37’). Sono poi le giocate di Ambrosin e Mascolo a spingere ancora i bianconeri, che toccano il +5 (69-74) a 110 secondi dal termine. Dopo il time-out chiesto da Milano, ancora Ambrosin e Mascolo danno il +10 a Tortona (69-79), punteggio con cui si conclude l’incontro.

felis Sed nec suscipit ut Curabitur Praesent mattis dolor. Phasellus