Moncada Agrigento vs Bertram Tortona

Serie A2 Ovest 2018-19

10a Giornata

71

Moncada Agrigento

60

Bertram Tortona

Risultati

Squadra1Q2Q3Q4QT
Moncada Agrigento2020171471
Bertram Tortona2114111460

Sconfitta per la Bertram Derthona, scesa in Sicilia con il rientrante Garri ma priva di Ganeto, fermatosi nel corso della gara con Roma. Dopo un primo tempo equilibrato, i bianconeri patiscono la vena offensiva degli avversari, guidati da Ambrosin e Cannon, e si arrendono ad Agrigento.

Avvio di gara contraddistinto dal grande equilibrio tra le due squadre, che trovano soluzioni offensive efficaci: sono Tuoyo e Cannon i principali protagonisti dei primi minuti di gioco, che vedono continui sorpassi e contro sorpassi nel punteggio. È nuovamente il centro americano della formazione di casa (autore di 12 punti nel quarto) a chiudere il parziale favorevole ai bianconeri ispirato dalle triple di Gergati e Knowles e alla prima sirena il Bertram conduce 20-21.

Nel secondo periodo parte meglio la squadra siciliana, guidata dai canestri di Ambrosin e Bell che costringono coach Ramondino a interrompere il gioco sul 28-22 del 12’. La reazione del Derthona è affidata a Blizzard e Alibegovic, che chiudono il break favorevole ad Agrigento e riportano i bianconeri al -1 (30-29).

Nei minuti finali del primo tempo permane l’equilibrio in campo e la squadra di coach Ciani va al riposo in vantaggio 40-35. Al rientro dagli spogliatoi il Derthona alza l’intensità della propria difesa, tornando a -1 (40-39), prima di subire un nuovo break – guidato da Pepe – di Agrigento, che allunga nel punteggio (48-41 al 26’).

Nel finale di frazione la formazione di coach Ciani trova buone soluzioni offensive, proseguendo nel proprio momento favorevole e raggiungendo, per la prima volta nella gara, la doppia cifra di margine (54-42 al 29’): il periodo è chiuso dalla tripla di Ambrosin e dai liberi di Blizzard, che fissano il punteggio sul 57-46. Nell’ultimo quarto il Bertram prova a reagire, ma viene tenuto sopra la doppia cifra di divario dalla precisione di Agrigento nel tiro da fuori: al 35’ i siciliani conducono 63-52. Un ispirato Ambrosin alimenta il margine della M Rinnovabili (67-52 al 36’), costringendo coach Ramondino a fermare il gioco. La formazione di coach Ciani controlla gli ultimi tentativi di rientro dei bianconeri e conquista il successo per 71-60.

Vigilia di campionato per la Bertram Derthona, attesa da Agrigento nella 10° giornata del Girone Ovest del campionato di Serie A2 Old Wild West. La partita di domenica scorsa con la Virtus Roma, persa al termine di una gara equilibrata, ci ʺha dato qualcosa in più sapendo che attraverso disciplina e collaborazioni riusciamo a ottenere buonissimi risultati – afferma l’assistente allenatore Vanni Talpo – ma, al tempo stesso, che dobbiamo essere continui e costanti per tutti i quaranta minuti contro ogni avversarioʺ.

La gara contro la squadra siciliana arriva al termine di una settimana in cui i bianconeri stanno ʺtornando ad allenarsi con continuità, in quanto il recupero dei giocatori infortunati – prosegue l’assistente allenatore Talpo – ci consente di lavorare sui dettagli della partita con maggiore attenzione e serenità. Inoltre, con il rientro degli atleti che hanno avuto problematiche fisiche anche la qualità dei nostri allenamenti si è alzataʺ.

Il prossimo avversario della Bertram Derthona, come detto, è Agrigento, attualmente al terzo posto in classifica e con un ruolino di marcia che parla di sei vittorie e tre sconfitte. I siciliani sono una squadra ʺsicuramente in fiducia e in grado di competere alla pari contro ogni avversario, come accaduto domenica a Scafati, una gara che sono riusciti a vincere in rimonta e al supplementare. Hanno un gruppo storico di giocatori, tra cui anche Cannon, che è uno dei pochissimi americani della A2 ad essere stato confermato dalla propria squadra, ed esterni come Pepe e Ambrosin che stanno facendo molto beneʺ. Tra le chiavi della gara l’assistente allenatore bianconero individua ʺla nostra capacità di fermare le loro penetrazioni e il loro gioco in velocità, l’aggressività che sapremo mettere, specie sulla palla, e la lucidità nel fermare i parziali nel corso della partita. Sarà inoltre necessario essere solidi a rimbalzo offensivo e difensivo, facendo una partita di sostanza all’interno dell’areaʺ.

Così Mirza Alibegovic: ʺIn queste settimane, pur convivendo con problematiche fisiche, dobbiamo continuare a lavorare e rimanere concentrati. Contro la Virtus Roma ci è mancato qualcosa nei momenti importanti, ma è stata una partita che ci ha dato consapevolezza di cosa possiamo fare nel prosieguo dell’annata. Agrigento è una squadra importante per la categoria, che predilige giocare ad alti ritmi e ha due americani molto forti come Cannon e Bell e alcuni giocatori di ruolo che stanno facendo un buon campionato. In casa è una formazione che negli ultimi anni ha perso poche partite: ci attende un’atmosfera molto calda per cui dovremo essere intensi per quaranta minuti e lucidi nel rispondere ai loro break nel corso della garaʺ.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.


Moncada Agrigento

# GiocatoreRuoloPTS
Evangelisti Marco-0
Bell Amir-8
Pepe Simone-12
Sousa Dimitri-4
Guariglia Tommaso-0
Fontana Edoardo-0
Cannon Jalen-16
Ambrosin Lorenzo-19
Cuffaro Giuseppe-0
Zilli Giacomo-12
Nicoloso Paolo-0
Trupia Paolo Nello-0
 Totale 71

 Coach CianiAllenatore 

Bertram Tortona

# GiocatoreRuoloPTS
2Knowles PrestonGuardia11
4Tuoyo JustinAla14
7Alibegovic MirzaAla13
11Blizzard BrettGuardia10
13Ndoja KlaudioAla5
15Garri LucaCentro4
16Lusvarghi MarcoCentro0
22Viglianisi KennethGuardia0
31Gergati LorenzoPlaymaker3
34Spizzichini GabrielePlaymaker0
 Totale 60

 Coach RamondinoAllenatore 
PTS
71
60

PalaMoncada

Vota il tuo MVP!


Devi essere registrato per votare.

ACCEDI per votare oppure REGISTRATI.



Orsi

Assicurazioni Picchi

PCA - Derthona Basket

eleifend sit suscipit luctus mattis ut dolor sem, venenatis, ipsum Aliquam