Entra nel sito ufficiale Derthona Basket

 

La più amara delle beffe. Derthona KO

stemma Derthona Basket

La più amara delle beffe. Derthona KO

Aldo Giordani l’avrebbe spiegata in poche parole….”vedete come è il basket” ma forse nemmeno le parole del grande maestro sarebbero servite per addolcire l’amarezza al suono della sirena. Perchè quando il pallone lanciato dall’incontenibile Vitali (chapeau) accarezza la retina pensi che non è giusto perdere una partita vinta tante e tante volte e sfuggita di mano proprio all’ultimo respiro ma siamo in serie B e questo è il rischio concreto della mancanza di killer istinct.
E’ un Derthona tosto quello del primo tempo, sempre solido nella propria metacampo e incisivo davanti dove Quaroni fa segnare un po’ tutti (8 a referto già nel secondo quarto) incanalando una partita che vive di equilibrio ma con i ragazzi di Arioli sempre un passo avanti navigando su un vantaggio di 5-6 lunghezze.
E’ un Derthona che diventa bello in un terzo quarto che fa alzare in piedi il solito Camagna gremito per l’occasione: sull’asse Ganguzza-Samoggia giochiamo brani di pallacanestro eccellente ed è proprio il duo venuto dalla Sardegna a siglare il parziale di 23-9 che sa di svolta decisiva perchè restano 2 minuti sul cronometro del terzo parziale e siamo a +17 ma Tassone e Ficetti hanno altre idee in merito e con due triple riportano Torino vicino ai 10 di svantaggio.
Via all’ultimo quarto e un primo segnale arriva ben presto quando Tortona perde Ganguzza per raggiunto limite di falli e con lui ci saluta anche la fluidità offensiva che ci ha spinto al massimo vantaggio. Sale la pressione ospite e scende la nostra lucidità, Vitali sale in cattedra e firma il -6 prima che il cuore è di Gioria nel traffico scriva 65-57 con 2’40” da giocare ma è l’ultimo sussulto perchè dal campo non si segna più e nella guerra dalla lunetta siamo sempre perdenti. Il 2/6 di Quaroni nell’ultimo minuto e mezzo ci condanna ad un finale cardiopalma con Vitali in lunetta sul 68-66 e 8 secondi da giocare. Il biondo ex Sangiorgese segna il primo e sul secondo errore ci si mette il destino che toglie la palla dalle mani di Samoggia e la consegna in quelle di Raucci: una rotazione, due rotazioni e palla ancora nella mani di Vitali.
Il finale è quello che sappiamo, è una sconfitta che brucia e che sa di occasione gettata al vento. A Milano andò per il verso giusto, qui la sorte dice che non è serata.
Non ci resta che azzerare la frustrazione e guardare avanti, alla trasferta di Piacenza sabato 13 ore 21 dove serve un Derthona rabbioso e positivo.
Avanti leoni.

Orsi Derthona Basket – Kopa Cus Torino 68-69 (18-15, 34-31, 58-46)

Ganguzza 16, Quaroni 9, Anselmi 4, Gioria 8, Daniel 3, Pavone 2, Samoggia 19, Degrada 7, Strotz, Gay ne. All: Arioli

| Official Store

| Biglietteria

| Diventa Sponsor

Phone_Footer

| Official App

Bertram Derthona sempre con te!

elit. ipsum consectetur libero. Sed elementum nunc ante. libero odio