Secondo tempo fatale, la Bertram cade a Verona

Secondo tempo fatale, la Bertram cade a Verona

Scaligera Verona-Bertram Derthona 68-62

(13-19, 34-40, 50-54)

Tabellini:

Verona: Beghini ne, Greene IV 15, Caroti ne, Colussa ne, Guglielmi ne, Tomassini 7, Candussi 9, Jones 18, Rosselli 6, Pini 2, Severini 7, Janelidze 4. All. Ramagli

Derthona: Sackey ne, Cannon 15, Gazzotti, Ambrosin 9, Tavernelli 4, D’Ercole 3, Graziani, Mascolo 9, Severini 11, Sanders 11, Romano ne, Morgillo. All. Ramondino

Una solida Tezenis batte la Bertram Derthona, al termine di una gara a basso punteggio e contraddistinta dall’elevato livello di fisicità e di contatti. Dopo un primo tempo condotto nel punteggio, i Leoni subiscono prima il rientro e poi il sorpasso di Verona, che nell’ultimo quarto allunga fino al 68-62 della sirena.

I Leoni partono assai bene e comandano il primo periodo per la sua intera durata (13-19 al 10’), con le iniziative di Cannon sotto canestro. Nella seconda frazione il Derthona raggiunge anche la doppia cifra di margine, grazie a canestri da tre punti in serie, prima di subire il parziale rientro della Scaligera, coronato dalla tripla allo scadere di Greene, che vale il 34-40 dell’intervallo. Al rientro dagli spogliatoi, Verona opera il sorpasso con un tramortente 9-0, prima della reazione bianconera: Sanders e Cannon ridanno il nuovo vantaggio al Derthona (50-54 al 30’). Nell’ultima frazione la Bertram non riesce a trovare soluzioni contro l’aggressività difensiva proposta dai padroni di casa, che tolgono soluzioni facili ai Leoni: Verona si impone per 68-62.

consequat. quis, Phasellus mi, Lorem risus. Curabitur