Biglietti acquistabili

10/03/2024 16:30
Compra biglietto

Entra nel sito ufficiale Derthona Basket

Orsi Derthona Basket 66 Bermè Reggio Calabria 50

Orsi Derthona Basket 66 Bermè Reggio Calabria 50

Al PalaOltrepo va in scena il posticipo : la Viola ha bisogno di certezze, dopo il ritorno alla vittoria a Codogno contro Casalpusterlengo, mentre Derthona, oggi senza il capitano Simoncelli, vuole continuare a stare nelle zone che contano della classifica con l’obiettivo di rendere il proprio campo un fortino inespugnabile .

Coach Cavina schiera i soliti Spissu, Marks, Reati, Brooks e Garri, mentre coach Benedetto parte con Lupusor, Costa, Crosariol, Dobbins e Rullo viste le assenze di Spinelli e di Freeman . Nei primi minuti la partita è tanto equilibrata quanto piena di errori sia al tiro che in fase di impostazione con entrambe le formazioni che faticano a smuovere la retina; Crosariol prova ad accendere gli ospiti con il +4, ma da qui Reati e Marks due volte infilano tre bombe pesanti che portano avanti i bianconeri. I nero-arancio non cambiano ritmo e il primo quarto si chiude sul 18-12. Il n.10 dei piemontesi però è scatenato e altri suoi 5 punti guidano un 8-2 di break che porta i padroni di casa al primo vantaggio in doppia cifra con Brooks e Spissu che scrivono il +13; gli ospiti giocano a una sola velocità, non riuscendo a segnare nemmeno con i suoi tiratori migliori e iniziando a perdere palloni importanti. I bianconeri con Reati e Brooks volano a chiudere il primo tempo sul 38-23 con Cavina che mette in campo anche i suoi under ottenendo un buon impatto .

 

Al rientro in campo, l’andamento non cambia anzi, Derthona continua a volare fino ai 20 punti di vantaggio, con la sensazione di poter controllare agevolmente l’incontro; solo Crosariol infatti riesce infatti a impensierire per davvero la difesa bianconera. I padroni di casa allungano in una partita davvero mai in discussione : il divario tocca il 54-31 di fine terza frazione. Nel quarto quarto Rullo ci prova ancora , ma tocca a Brooks e Garri spegnere immediatamente la luce in un lungo “garbage time” . Finisce 66-50. Ora due trasferte consecutive per i ragazzi di Cavina : Casalpusterlengo e Biella e nel frattempo la squadra si gode un meritato terzo posto in classifica con un record di 7 vinte e solo 4 perse .