Biglietti acquistabili

20/04/2024 19:00
Compra biglietto

Entra nel sito ufficiale Derthona Basket

Il Derthona sconfitto in volata a Scafati

Il Derthona sconfitto in volata a Scafati

Givova Scafati-Bertram Derthona 94-91

(31-20, 50-43, 68-69)

Tabellini:

Scafati: Imade ne, Cavalieri ne, Sangiovanni ne, Gentile 7, Henry 13, Mouaha, Pinkins 13, Rossato 8, Robinson 20, Rivers 7, Nunge 23, Gamble 3. All. Boniciolli

Derthona: Zerini, Ross 10, Dowe 6, Candi 5, Tavernelli ne, Strautinš 20, Baldasso 14, Kamagate 2, Severini 3, Obasohan 16, Weems 8, Radošević 7. All. De Raffaele

Esce sconfitta da Scafati la Bertram Derthona, al termine di una gara finita in volata. Dopo un primo tempo complesso, la formazione allenata da De Raffaele cresce di intensità, ricuce il gap e passa a condurre la gara. L’ultimo periodo, un concentrato di emozioni, vede la Bertram perdere solo negli istanti conclusivi.

Primo quarto complesso per la Bertram al PalaMangano: Scafati gioca con fluidità sin dalla palla a due, trova soluzioni efficaci e allunga progressivamente il gap oltre la doppia cifra. I bianconeri accorciano le distanze a fine periodo grazie alla tripla di Dowe che vale il 31-20. Nella seconda frazione, Baldasso dà il là alla rimonta dei Leoni con la precisione nel tiro da fuori: il momento favorevole agli ospiti è poi alimentato anche da Weems. Dopo essere tornato a due possessi di ritardo, il Derthona subisce la reazione della Givova che torna nuovamente a +14 (50-36). Il primo tempo è chiuso da uno 0-7 firmato Baldasso-Obasohan-Candi che fissa il parziale sul 50-43 dell’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi, la formazione allenata da De Raffaele opera il sorpasso e passa a condurre la partita per la prima volta grazie alla verve di Strautinš (14 punti nel quarto, 12 consecutivi). Da metà frazione, l’incontro scorre sul filo dell’equilibrio, con continui cambi di guida, e viene chiuso dalla tripla di Dowe che vale il 68-69 del 30’. L’ultimo periodo è un lungo rush finale della durata di dieci minuti, ricco di emozioni e pathos: la Bertram comincia in testa gli ultimi due giri di orologio (82-85) grazie ai canestri di Baldasso e Obasohan. Le triple di Pinkins e Rossato riportano avanti Scafati, nelle ultime azioni di gara i padroni di casa conservano il vantaggio con la freddezza in lunetta. La Bertram ha comunque il tiro per pareggiare l’incontro, ma la tripla di Ross si spegne sul ferro: il Derthona esce sconfitto 94-91.

Così coach Walter De Raffaele al termine della gara: “Credo che in questa vittoria di Scafati ci siano tanti meriti loro, perché la hanno messa sui binari di aggressività e agonismo che ha permesso di mantenere l’inerzia per larghi tratti. La pecca più grande della mia squadra è stata non capire il tipo di impatto da avere in quanto qui a Scafati servono diverse presenza e intensità. Quando abbiamo prodotto il massimo sforzo, nel terzo quarto, e abbiamo messo la testa avanti credo che due canestri subìti da noi hanno girato di nuovo l’inerzia. Faccio i complimenti a Scafati, a noi rimane un po’ di dispiacere per avere giocato a sprazzi. Spesso siamo costretti a giocare con quintetti atipici che pagano soprattutto nel breve periodo. Quando siamo andati avanti serviva più acume nello spendere dei falli prima di raggiungere il bonus, ma Scafati ha fatto la partita che mi aspettavo”.