Entra nel sito ufficiale Derthona Basket

 

Il Derthona è concreto e batte Trento

Il Derthona è concreto e batte Trento

Bertram Derthona-Dolomiti Energia Trentino 81-72

(21-23, 44-37, 64-56)

Tabellini:

Derthona: Wright 7, Tavernelli 2, Filloy 2, Mascolo 16, Cattapan, Severini 2, Mobio, Daum 22, Cain 9, Macura 21. All. Ramondino

Trento: Bradford 8, Williams 6, Reynolds 12, Conti ne, Morina ne, Forray 4, Flaccadori 11, Saunders 6, Mezzanotte 5, Dell’Anna ne, Ladurner 4, Caroline 16. All. Molin

Il Derthona concede il bis nel Girone D della Discovery + Supercoppa 2021 presented by Unipolsai: nel debutto casalingo la formazione allenata da coach Ramondino offre una prestazione concreta e costante in attacco e in difesa per tutti e quaranta i minuti. Dopo un primo quarto equilibrato, i bianconeri allungano progressivamente nel punteggio guidati dalle prestazioni di Daum (22 p), Macura (21 p) e Mascolo (16 p). Domenica 12 settembre alle 17, nuovamente al PalaFerraris, la sfida contro l’Allianz Trieste.

Primo quarto ad alta intensità a Casale, tra due squadre che trovano buone soluzioni offensive: alla sirena Trento conduce 21-23. Nel secondo periodo la Bertram alza l’intensità della propria difesa e opera il sorpasso nel punteggio con il canestro di Mascolo (31-29 al 13’). Nel finale di primo tempo i padroni di casa raggiungono poi il massimo vantaggio nella gara (44-37 al 20’).

Al rientro dagli spogliatoi, gli ospiti accorciano il divario fino a un solo possesso, prima del nuovo allungo bianconero in chiusura di frazione: al 30’ il parziale è 64-56. Nell’ultimo quarto la squadra allenata da coach Ramondino continua a giocare con solidità su entrambe le metà campo e si impone per 81-72 alla sirena.

Questo il commento di coach Ramondino al termine della gara: ʺSiamo contenti della capacità avuta dalla squadra di ritrovare energie fisiche e mentali dopo la trasferta di Trieste. Stasera abbiamo affrontato Trento, che ha un potenziale fisico e atletico molto più alto del nostro, contro cui siamo stati bravi a fare giocate importanti sia nel primo tempo sia nel secondo. La prestazione tecnica va contestualizzata con l’avere giocato 48 ore fa, ma è incoraggiante essere riusciti a controbattere fisicamente ad avversari di maggiore taglia rispetto a noiʺ.

libero risus. Praesent quis, id consequat. id velit, risus