Finale thrilling al PalaOltrepò: la stoppata di Gražulis regala il successo alla Bertram

Finale thrilling al PalaOltrepò: la stoppata di Gražulis regala il successo alla Bertram

Bertram Derthona-2B Control Trapani 76-75

(19-20, 41-51, 63-61)

Tabellini:

Derthona: Ciadini ne, Buffo, Formenti 11, Seck ne, Festinese ne, Gaines 19, De Laurentiis, Mascolo 13, Čepić 2, Gražulis 13, Martini 7, Pullazi 11. All. Ramondino

Trapani: Goins 25, Basciano ne, Renzi 12, Spizzichini 7, Ceparano 2, Mollura, Amici 18, Pianegonda 3, Nwohuocha, Bonacini 8. All. Parente

Secondo successo consecutivo per la Bertram Derthona, ancora costretta a rinunciare a Tavernelli, che si impone sulla 2B Control Trapani al termine di una gara condotta dai siciliani per l’intera durata del primo tempo e risolta dalla stoppata di Gražulis sul tentativo finale di Bonacini. Avvio di gara favorevole alla Bertram che, dopo avere subito la tripla iniziale di Goins, produce un parziale di 10-0 che le dà il massimo vantaggio (10-3 al 4’). Dopo il time-out chiesto da coach Parente, gli ospiti trovano il vantaggio grazie a un break di 0-8 coronato dalla tripla di Amici e nei minuti successivi la gara corre in equilibrio: al 10’ Trapani conduce 19-20. Nella seconda frazione di gioco gli ospiti, con una buona percentuale nel tiro da fuori, dilatano il proprio margine, arrivando fino al +8 (24-32) del 12’ e costringendo coach Ramondino a fermare la partita. Nelle fasi successive dell’incontro i siciliani trovano la doppia cifra di vantaggio e resistono al tentativo di rimonta del Derthona: al riposo il punteggio è 41-51. Al rientro dagli spogliatoi la 2B Control aumenta ulteriormente il divario, prima di subire la rimonta della Bertram, che torna a due possessi di distacco (51-57 al 23’) costringendo coach Parente a interrompere le operazioni. Nei minuti successivi i Leoni pareggiano la partita sfruttando il calo offensivo degli avversari e una grande precisione nel tiro da tre punti (64% al 28’). In seguito, con alcune realizzazioni in lunetta i bianconeri tornano a condurre l’incontro (63-61 al 30’). In avvio di ultimo quarto la formazione allenata da Marco Ramondino alza ulteriormente l’intensità della propria difesa e, grazie ad alcune soluzioni offensive corali, raggiunge i due possessi di margine (68-63 al 34’), prima di subire il rientro dei siciliani che impattano – grazie ad Amici – a 68. Due triple di fila, di Pullazi e Martini, rimettono due possessi pieni tra le formazioni; Goins e un 1/2 in lunetta di Amici accorciano le distanze, ma sull’errore dell’ala la Bertram realizza in contropiede con la schiacciata di Pullazi, che vale il 76-72 a 17 secondi dal termine. Il canestro da tre punti di Renzi vale il -1 a 10 secondi dalla sirena; il Derthona perde palla sul successivo attacco ma vince la gara con la stoppata di Gražulis sul tentativo di Bonacini allo scadere.

tempus ut venenatis accumsan consectetur sed quis ipsum dolor quis,