Edoardo Casalone: ʺA Tortona ho lasciato tanti amici, torno sempre volentieri. La vittoria della FIBA Europe Cup una grande emozioneʺ

Edoardo Casalone: ʺA Tortona ho lasciato tanti amici, torno sempre volentieri. La vittoria della FIBA Europe Cup una grande emozioneʺ

Grande soddisfazione per Edoardo Casalone, che nella sua prima annata come Assistant Coach della Dinamo Sassari ha vinto la FIBA Europe Cup. Il primo successo in una coppa europea nella storia del Club sardo è stato ʺuna grande emozione, una botta di adrenalina – esordisce Casalone – perché vincere è qualcosa a cui non ci si può mai abituare e l’epilogo di una competizione come questa è stata una gioia indescrivibileʺ.

L’ex assistente allenatore della Bertram Derthona ha poi comparato il recente successo ottenuto con Sassari con la Coppa Italia di Serie A2 vinta a Tortona lo scorso anno, riconoscendo però alcune differenze tra le due manifestazioni. Infatti, nella ʺ scorsa stagione – prosegue Casalone – avevamo preparato molto bene il quarto di finale contro Trieste, che si è rivelata essere poi la migliore squadra del campionato. Arrivammo a quell’appuntamento dopo la vittoria nel derby contro Casale, le sensazioni erano molto positive: avere fatto l’upset ai quarti di finale ci ha dato ulteriori motivazioni e carica per arrivare a vincere la Coppa Italia. Invece quest’anno la maggior parte del lavoro per la FIBA Europe Cup è stata fatta nelle pause del campionato: per essere pronti ad affrontare la fase finale della competizione è importante avere continuità di risultati e studiare le contromosse alle soluzioni che possono proporre gli avversariʺ.

Al primo anno da assistant coach in Serie A, Casalone riconosce che a Sassari ʺi ritmi di lavoro sono più alti e c’è meno tempo per pensare ai risultati, ma questo è il bello di giocare due competizioniʺ.

Parlando delle sue esperienze precedenti, l’assistente allenatore della Dinamo sostiene che gli ultimi quattro anni a Tortona ʺsono stati molto importanti in quanto mi hanno permesso di portarmi dietro un bagaglio tecnico utile per la mia nuova avventura. La possibilità di lavorare al fianco di allenatori come Demis Cavina e Lorenzo Pansa mi ha arricchito: è indubbio che in Serie A cambino la gestione dei giocatori e della programmazione settimanale, ma ritengo che ogni esperienza che ho avuto, dal minibasket alla Serie A2, mi abbia dato spunti di crescita importantiʺ.

A quasi un anno di distanza dalla sua decisione di lasciare Tortona per approdare a Sassari, Casalone afferma di ʺseguire sempre i risultati della Bertram Derthona, in quanto a Tortona ho lasciato tanti amici con cui ho lavorato nell’anno di C1 e nei quattro anni di A2. Per questo, quando ho qualche giorno libero, passo sempre volentieri in città  salutare le persone che mi hanno accompagnato nel mio percorso. Inoltre sento spesso i giocatori che hanno fatto parte delle varie squadre di cui sono stato assistente: nel corso degli anni abbiamo sempre avuto ottimi gruppi di lavoro che hanno conseguito grandi risultatiʺ.

In chiusura l’assistente allenatore della Dinamo Sassari ha voluto esprimere il suo piacere nel ʺvedere il post e i messaggi che voi, gli amici e i colleghi mi avete scritto dopo la vittoria della FIBA Europe Cupʺ.

Orsi

Assicurazioni Picchi

PCA

elit. neque. diam odio Aenean venenatis, at ipsum quis felis