Share Button

TORTONA. “L’obiettivo primario è cercare continuità nell’arco della partita, soprattutto per quanto riguarda la metà campo offensiva – commenta coach Demis Cavina alla vigilia della gara che il Derthona gioca domani alle 18 al PalaEuroimmobiliare di Castellanza con Legnano – Anche ad inizio di stagione avevamo avuto lo stesso problema e abbiamo vinto più partite affidandoci alla difesa, che deve tornare ad essere quindi la nostra base di partenza. La difesa deve darci la possibilità di correre maggiormente in contropiede, migliorando quindi il nostro attacco sin dalla transizione offensiva”. Dopo lo 0/20 del primo tempo con Treviglio è preoccupato per la percentuale da tre punti di squadra? “L’obiettivo di ogni attacco è quello di creare tiri qualitativamente buoni, che poi vanno a segno se la fiducia e la determinazione di chi va alla conclusione sono alte. Non esiste un problema al tiro da fuori perché sappiamo quali aspetti ci permetteranno di alzare le nostre medie”, dice il coach che spiega su cosa sono stati incentrati gli allenamenti settimanali della squadra. “In questi giorni abbiamo potuto completare un lavoro che ha riguardato l’aspetto tecnico ed il condizionamento atletico. Al di là di qualche acciacco, avere avuto a disposizione una settimana di questo tipo a metà stagione ci ha permesso di caricare la benzina che ci permetterà di disputare le quindici finali del girone di ritorno. Legnano, così come Biella ed altre squadre che stanno facendo bene in questo girone, può contare su un gruppo di giocatori che porta avanti da tempo e che ha integrato con giocatori esperti per questa categoria. E’ imbattuta in casa, dove riesce ad imporre la propria pallacanestro essenziale e dove può alzare notevolmente la propria intensità difensiva”. 

Share Button