Share Button

Gara 3 – Quarti di finale Playoff

O.R.S.I. DERTHONA – EXPO INOX MORTARA 81-65 (22-18, 22-19, 24-17, 21-11)

DERTHONA: ROTONDO 25, Vitali 8, Stanojevic, GIORIA 16, VENUTO 8, Gatti 3, SAMOGGIA 14, Strotz n.e., Gay, VIGLIANISI 7. All. Arioli
MORTARA: DEL SORBO 16, Fant 3, Avanzini, CAVALLARO 12, GRUGNETTI 14, MOSSI 13, Ratti A., Manuelli 3, Bossi n.e., DI PAOLA 4. All. Zanellati

Rotondo - Derthona BasketIl Derthona chiude la pratica Mortara nella terza gara dei quarti dei playoff e accede alla semifinale dove se la vedrà con l’unica delle squadre toscane rimaste ovvero Cecina, mentre sull’altro lato si scontreranno le emiliane Piacenza e Cento. Nella “bella” con Mortara i bianconeri faticano non poco a domare la resistenza dei lomellini, peraltro presentatisi al PalaCamagna senza il pivot Tardito, in tribuna col gesso (frattura dello scafoide della mano sinistra in gara-2).

L’imput è stato da subito quello di approfittare della carenza ospite di centimetri sotto i tabelloni, ma le ottime percentuali dalla lunga distanza dei pavesi sono riuscite per oltre due tempi ad eludere le intenzioni dei padroni di casa. Fin dall’inizio infatti Rotondo sembra aver vita facile sotto le plance, ma la retroguardia deve fare i conti con le bombe di Grugnetti e Del Sorbo e il punteggio viaggia ad elastico col Derthona che nel finale (bomba di Samoggia) sembra voler scappare (22-18). Sempre con le triple, Mossi & c. riconquistano il comando della gara a metà seconda frazione e ci vuole tutta la grinta di Gioria per riportare avanti i tortonesi, con un parziale di 10 punti individuali consecutivi, prima che Venuto fissi sul 44-37 il punteggio all’intervallo lungo.
La ripresa parte con una serie di canestri da sotto di Rotondo, ma ancora la coppia Grugnetti-Del Sorbo non ci sta, riportando a contatto il Mortara, e solo nel finale di quarto con Samoggia,Viglianisi e Vitali i lomellini vengono ricacciati indietro 60-54.

Anche l’avvio dell’ultima frazione è un incognita con Vitali che infila una bomba seguita da un tecnico inopportuno di Gatti, ma subito dopo (finalmente) le sorti delle gara paiono schiarirsi : Di Paola e Mossi commettono il 5° fallo mentre Del Sorbo ha problemi ad una caviglia. Per il Derthona si apre la discesa : nonostante qualche forzatura di troppo da fuori, risulta facile imbucare la difesa ospite dominando le aree con Samoggia (14 p e 12 r) e Rotondo (25 p e 5 r) e il vantaggio cresce fino alla sirena finale liberatoria: 81-65.

Adesso tocca al Cecina che ha avuto la meglio su Pavia dopo tre gare, perdendo a sorpresa la prima in casa ed altrettanto inaspettatamente vincendo in Lombardia per poi confermarsi, a fatica, nella bella. Il Derthona in campionato ha superato due volte i toscani : 78-59 all’andata a Tortona con una buona prova del collettivo bianconero (esordio di Viglianisi) e 67-59 al ritorno in riva al Tirreno grazie ad ottime percentuali al tiro e nonostante l’assenza di Viglianisi infortunato.

Ma i toscani sono certamente squadra che, seppur mediamente giovane, è molto pericolosa nonché esperta di questa categoria e data in crescita. Sarà inevitabilmente un’altra serie dura, con tanto di trasferta infrasettimanale non certo agevole (mercoledì 28 ore 21.00). Comunque, una cosa alla volta : sabato sera gara 1 alle ore 21.15 è prevista al PalaCamagna, che, come è stato contro Mortara, grazie all’apporto dei tifosi locali potrebbe risultare l’arma in più dei nostri Leoni!

 

Share Button