Share Button

Bertram Derthona: Meluzzi 3, Pilati ne, Sorokas 24, Radonjic 6, Divac 2, Apuzzo ne, Quaglia 2, Garri 10, Mei 3, Billi 3, Johnson 9, Spanghero 5.

Ucc Piacenza: Guyton 2, Zampolli 10, Costa 5, Sanguinetti ne, Diouf ne, Fontecchio 6, Formenti 7, Infante 9, Seye ne, Livelli ne,  Arledge ne, Oxilia 8, Reati 11.

Sempre in controllo del match il Bertram Derthona batte l’Assigeco Piacenza 67-58. Prova collettiva convincente a sette giorni dalla prima palla a due al PalaOltrepo’ sabato alle 20,30 con la Viola Reggio Calabria. In entrambe le metacampo i Leoni hanno mostrato buona intesa per tutta la gara. Finisce quindi positivamente la preseason del Bertram Derthona contro la Ucc Piacenza dell’ex Davide Reati nel 3° Memorial Guido Ghisolfi.

Il  primo quarto si chiude 20-9 per i padroni di casa. I Leoni, davanti al numeroso pubblico, viaggiano sull’onda dell’entusiasmo. Sorokas e Radonjic segnano le tre triple che impongono gli undici punti di passivo alla Ucc Piacenza. Il lituano nei primi 10′ di gioco mette a referto ben 11 punti. Nel secondo periodo per Tortona arriva il massimo vantaggio a quasi cinque minuti dal termine; 30-11 con una rotazione a dodici uomini. I Leoni viaggiano sugli scudi, impedendo al quintetto di coach Zanchi di attaccare il canestro. Il capitano Luca Infante prova a ridurre il passivo, ma il Derthona mantiene nei primi 20′ grande intensità. Il secondo quarto chiude così 21-35 per gli uomini di coach Pansa. Al rientro dagli spogliatoi i bianconeri mantengono il controllo per tutto l’arco dei dieci giri di orologio. Il solito Sorokas, assieme al capitano Garri, impongono le ventitre distanze di distacco. L’ultimo periodo inizia quindi con il quintetto di coach Pansa avanti per 61-38. I biancorossi provano per la prima volta la vera reazione in una partita condotta per quasi due terzi dai padroni di casa. Reati e Zampolli riescono a ridurre il passivo e a rendere così meno amara la sconfitta. Il 3° Memorial Guido Ghisolfi viene così vinto dal Bertram Derthona per 67 a 58.

Lorenzo Pansa:”Abbiamo giocato una grandissima partita per 30′, con una qualità di gioco davvero buona, nei quali abbiamo commesso qualche disattenzione difensiva di troppo riuscendo però a metterci una pezza con l’energia e l’intensità. Gli ultimi dieci minuti sono invece stati di grande superficialità, cosa che dobbiamo limare perché siamo una squadra che ha la necessità di eseguire, soprattutto in attacco. È un aspetto di cui abbiamo già parlato a lungo, ma che non va dimenticato: non abbiamo talento a sufficienza per andare fuori dai giochi, e questa é una lezione che dobbiamo tenere a mente per il futuro. Per oggi sono molto contento dei primi trenta minuti di qualità, ottimo prologo verso il debutto in campionato di sabato prossimo.”

Share Button