Share Button

Reggio per uscire dal pantano della bassa classifica, Tortona per continuare ad essere la seconda forza del campionato in solitaria: questo era il tema della partita che ancora una volta ha sorriso alla squadra del presidente Tava che rimane al secondo posto solitario in classifica arrivando alla sosta pasquale per ricaricare le batterie e recuperare tutti gli acciacchi fisici.

Coach Cavina convive anche oggi con un roster incompleto ( assente Simoncelli ) come spesso gli è accaduto in questa stagione e parte con Spissu, Marks, Reati, Brooks e Garri.

Il primo canestro è siglato da Marks a cui replicano Brackins e Brooks con quattro punti a testa. Buon ritmo in avvio da entrambe le parti con gli attacchi che sembrano prevalere sulle difese. Marks trova un gioco da tre punti per tenere i suoi a contatto. Anche Rullo e Reati si iscrivono alla partita mentre Garri fatica un pò a contenere Crosariol a rimbalzo anche se trova l’appoggio del più uno proprio a rimbalzo offensivo. Tripla di Brooks a cui risponde Crosariol con un due più uno. Marks trova un gran taglio su assist di Brooks: sono loro due in questo primo quarto l’attacco bianconero. Garri, forse stimolato dal confronto tra ex azzurri con Crosariol, è un fattore anche in attacco. 21 pari al termine del primo quarto con Brackins e Brooks già a quota 8. Tortona quasi perfetta da due ( 80% con 8/10 ), molto imprecisa da tre ( 10% con 1/10 ).

Adegboye arriva anche lui a quota 8 per il nuovo vantaggio interno a cui fanno seguito Mordente e Brackins per il primo accenno di allungo per i padroni di casa. 6 a 0 di parziale aperto nel secondo quarto e coach Cavina chiama subito timeout per bloccare l’inerzia reggina. Reati trova la tripla ma in sequenza perde due palloni in attacco anche grazie alla maggior intensità difensiva in Reggio in questa fase della partita che può sfruttare rotazioni più ampie a disposizione di coach Frates. Canestro e fallo per Costa per mettere sette punti tra le due squadre massimo divario al momento. Adesso Tortona fatica in attacco e soffre a rimbalzo difensivo ( già 9 i palloni catturati in attacco finora dai padroni di casa ). Arriva la prima tripla anche per Spissu che riavvicina i bianconeri seguiti poco dopo da due liberi di Garri. Rullo sbaglia un tiro completamente aperto e Brooks sfrutta la superiorità fisica e tecnica contro Lupusor con canestro e fallo. Nuovo vantaggio esterno 38-37 con un parzialino aperto di 5 a 0 che Frates prova ad interrompere e un canestro di Adegboye mette fine al secondo tempo sul 39-38 per la Bermè. Brackins 12 e Adegboye 10 da una parte, Brooks 12 e Marks dall’altra. Percentuali simili dal campo dove spicca lo 0% da tre di Reggio su 10 tentativi.

Brooks riprende da dove si era fermato e permette ai suoi di rimettere la testa avanti e poco dopo Marks taglia in due la difesa di casa per il nuovo più tre esterno. Brackins sbaglia due liberi consecutivi e la Bermè viene subita punita dalla tripla di Brooks e dal piazzato di Garri per il 9-0 esterno in questo terzo quarto. Coach Frates chiama subito timeout ma Reati punisce la difesa di Rullo con una tripla che allarga a 9 punti il divario a metà terzo quarto. Ora Reggio è in difficoltà e Reati attacca per conquistare due tiri liberi che portano il vantaggio di Tortona in doppia cifra. Arriva però il terzo fallo di Spissu che agita un pò i pensieri di coach Cavina ma la Bermè non ne approfitta per rientrare trovandosi in difficoltà con il solo Brackins a produrre punti. Qualche errore in attacco impedisce a Tortona di allungare ma il vantaggio si assesta intorno ai 10 punti. Il solito Brackins prova a suonare la carica e arriva un parziale di 5-0 che riapre i giochi anche se continua a litigare con il canestro da 3 punti. Si va all’ultimo mini riposo sul vantaggio esterno: 56 a 49 con quattro uomini in doppia cifra per i leoni ( Brooks 19, Marks e Garri 12, Reati 10) mentre in casa reggina spiccano i 20 punti di Brackins e lo 0 su 16 da 3 punti.

Reati apre il quarto con una tripla pesantissima a cui segue un appoggio di Marks. Nuovo 5-0 di parziale e ancora 10 punti di vantaggio per Tortona. Rullo continua a litigare con il ferro e la Bermè è già in bonus dopo solo due minuti dell’ultimo quarto. Garri mette la tripla per il più 13, nuovo massimo vantaggio seguito subito da un’altra scorribanda di Marks. Adegboye segna il primo “gol” da tre punti per Reggio e sul più 10 Cavina ferma subito la partita per parlarci sopra.  Passano i secondi e il punteggio sorride sempre ai nostri ragazzi con Spissu che mette una nuova tripla per il 56 a 69 a meno di 5′ dalla sirena finale. Reati subito dopo punisce la difesa di casa con la tripla del più 14. Reggio prova a crederci ancora ma solo Brackins e Adegboye hanno fatturato offensivo. Gli ultimi minuti sono di garbage time: Tortona vola espugnando il PalaPentimele . 79 a 66 il finale. L’Orsi è sempre seconda in classifica.

Spissu 9, Marks 12, Reati 16, Brooks 23, Garri 19 e 10 rimbalzi da una parte, Brackins 24, Adegboye 19, Crosariol 10 e 13 rimbalzi dall’altra.

Share Button