Share Button

Al PalaOltrepo va in scena il posticipo : la Viola ha bisogno di certezze, dopo il ritorno alla vittoria a Codogno contro Casalpusterlengo, mentre Derthona, oggi senza il capitano Simoncelli, vuole continuare a stare nelle zone che contano della classifica con l’obiettivo di rendere il proprio campo un fortino inespugnabile .

Coach Cavina schiera i soliti Spissu, Marks, Reati, Brooks e Garri, mentre coach Benedetto parte con Lupusor, Costa, Crosariol, Dobbins e Rullo viste le assenze di Spinelli e di Freeman . Nei primi minuti la partita è tanto equilibrata quanto piena di errori sia al tiro che in fase di impostazione con entrambe le formazioni che faticano a smuovere la retina; Crosariol prova ad accendere gli ospiti con il +4, ma da qui Reati e Marks due volte infilano tre bombe pesanti che portano avanti i bianconeri. I nero-arancio non cambiano ritmo e il primo quarto si chiude sul 18-12. Il n.10 dei piemontesi però è scatenato e altri suoi 5 punti guidano un 8-2 di break che porta i padroni di casa al primo vantaggio in doppia cifra con Brooks e Spissu che scrivono il +13; gli ospiti giocano a una sola velocità, non riuscendo a segnare nemmeno con i suoi tiratori migliori e iniziando a perdere palloni importanti. I bianconeri con Reati e Brooks volano a chiudere il primo tempo sul 38-23 con Cavina che mette in campo anche i suoi under ottenendo un buon impatto .

 

Al rientro in campo, l’andamento non cambia anzi, Derthona continua a volare fino ai 20 punti di vantaggio, con la sensazione di poter controllare agevolmente l’incontro; solo Crosariol infatti riesce infatti a impensierire per davvero la difesa bianconera. I padroni di casa allungano in una partita davvero mai in discussione : il divario tocca il 54-31 di fine terza frazione. Nel quarto quarto Rullo ci prova ancora , ma tocca a Brooks e Garri spegnere immediatamente la luce in un lungo “garbage time” . Finisce 66-50. Ora due trasferte consecutive per i ragazzi di Cavina : Casalpusterlengo e Biella e nel frattempo la squadra si gode un meritato terzo posto in classifica con un record di 7 vinte e solo 4 perse .

Share Button