Share Button

Segafredo Virtus Bologna – Orsi Derthona 76-69

(26-19, 43-26, 58-53)

Bologna: Spissu 13, Pajola, Spizzichini 9, Olisemeke ne, Petrovic ne, Ndoja 17, Rosselli 11, Michelori 8, Oxilia 4, Penna 5, Lawson 7. All.Ramagli

Derthona: Greene IV 13, Cosey 15, Alviti 6, Ricci 5, Sanna 2, Reati 6, Conti 2, Mascherpa 3, Garri 12, Pilati ne, Billi ne, Cucci 5. All. Cavina
Note: 
T2: BoV 22/31; De 15/29; T3: BoV 11/21; De 8/18; Tl: BoV 6/8; De 6/11.

 

Orsi Derthona cede in finale per 76-69 di fronte alla Segafredo Virtus Bologna al termine di una partita intensa e chiude al secondo posto il Torneo Giusti Wine.

Nell’atto conclusivo della Cortina Basket Week, i Leoni hanno saputo recuperare nella seconda metà di gara il divario accumulato nei primi 20′, dando prova del proprio carattere, come ha sottolineato un soddisfatto coach Demis Cavina: “E’ stato un torneo molto proficuo, perché ci ha permesso di misurarci con due squadre di altissimo livello ed in entrambi gli incontri siamo riusciti a reagire con caparbietà alle difficoltà che abbiamo dovuto fronteggiare. Continuiamo ad avere una buona attitudine difensiva, mentre sappiamo che abbiamo ampi margini di miglioramento nella metà campo offensiva, dove dobbiamo imparare a conoscerci e a sfruttare meglio i vantaggi che ci procuriamo”.

 

Meglio Bologna in avvio di gara, trascinata dai canestri pesanti di Ndoja (11) e Spizzichini (9), mentre il Derthona resta a ruota con le realizzazioni di Garri e le percussioni di Cosey. Un canestro di Oxilia sulla sirena di fine primo quarto stampa il 26-19 del 10’, ma il passo di Bologna è momentaneamente superiore e la forbice tra le due squadre si allarga progressivamente. Sulle spinte di Penna e dell’ex di turno Spissu, la Virtus tocca il massimo vantaggio in prossimità dell’intervallo (43-26). La pausa rigenera i Leoni, che ritrovano sin dai primi minuti la grinta e l’intensità della semifinale e cominciano una lenta ma costante rimonta, nella quale sono protagonisti, tra gli altri, Garri ed Alviti. Il gioco da tre punti di Phil Greene permette di rientrare in singola cifra di svantaggio (56-48) al 27’, poi è Reati, con un canestro dalla lunga distanza, ad accorciare ulteriormente (56-53 al 29’).
La partita s’infiamma, le difese salgono di tono mentre in attacco Cosey e Greene innescano un bel duello a distanza con Ndoja e Spissu che diverte anche il pubblico del PalaGhiaccio; il Derthona non riesce però ad impattare e, sulla tripla di Ndoja che vale il 69-63 a meno di due minuti dalla fine, vede allontanarsi definitivamente la vittoria.
La squadra rientrerà in serata a Tortona, dove è attesa da un giorno di riposo. La preparazione riprenderà lunedì mattina con la prima delle due sedute previste dal programma di lavoro: la prossima amichevole è in programma per venerdì pomeriggio alle ore 18.00 a Biella.

 

Share Button