Share Button

FESTA GIOVANILI

TORTONA. Prima la festa delle squadre del settore giovanile, dopo la consegna del «Grosso d’oro» alla società da parte dell’amministrazione comunale. In seguito ad una stagione da incorniare è stato dato al Derthona il premio indetto dal Comune. L’assegnazione del premio è avvenuta alle 18 dopo che si è svolta la festa di fine anno del settore giovanile. Sul palco del PalaCamagna sono saliti gli assessori Graziano, Colacino, Semino e il sindaco Gianluca Bardone che ha consegnato il premio consistente nella riproduzione di una moneta antica battuta dalla zecca di Tortona in epoca medievale. A ricevere a nome della società il riconoscimento il presidente Roberto Tava, alla presenza dei vari dirigenti tortonesi Luigino Fassino e Marco Picchi, oltre alle squadre del settore giovanile. Nella motivazione ufficiale il riepilogo della storia tortonese dall’iscrizione nel 1955, l’arrivo in serie C negli ’80, il sostegno di Guido Ghisolfi, la squadra composta da tortonesi che negli anni ’90 sotto la di coach Mario Armana disputò dieci anni in C1. Con il sostegno di Marco Ghisolfi nel 2009 arrivò in C2 a Tortona Petar Naumoski, poi l’ascesa dalla C2 alla A2 degli ultimi anni.

Share Button