Share Button

Barcellona: Centanni 7, Pellegrino 6, Loubeau 14, Smith 22, Migliori 16, Fallucca 0, Bianconi 0, Maccaferri 0. All.Bartocci.

Tortona: Spissu 9, Marks 11, Reati 8, Brooks 22, Garri 8, Simoncelli 3, Bianchi 5, Antonietti 0, Maghet 0. All. Cavina

Si sapeva sarebbe stata una trasferta insidiosa per la distanza, per il fatto che fosse infrasettimanale, per i problemi fisici che affliggono da tempo il roster a disposizione di coach Cavina ma alla fine sono arrivati due punti preziosi per la classifica considerato che la nostra avversaria di domenica, Siena, ha perso in casa contro Omegna.

Tortona parte con Spissu, Marks, Reati, Brooks e Garri. Garri si prende due triple in sequenza che rimangono corte sul primo ferro e finisce in panchina sostituito da Antonietti ma intanto Barcellona si porta subito avanti 6-0. Il primo punto bianconero è segnato da Reati che fa 1/2 dalla lunetta. I piemontesi fanno fatica in attacco ma costringono Barcellona a cambiare Loubeau già gravato di due falli. Arriva la prima tripla di Brooks che riporta i suoi a contatto sul 6-4 e Marks con canestro e fallo sigla il primo vantaggio esterno. Il parziale esterno si ferma sul 9-0. Brooks segna ancora da 3 arrivando già a quota 8 e replica immediatamente Smith in una partita per il momento equilibrata anche se Tortona spreca qualcosa in attacco. I siciliani sono più reattivi e alla fine del primo quarto Barcellona è avanti di due punti sul 16-14.

Tripla di Capitan Simoncelli in apertura di secondo quarto per il nuovo vantaggio esterno ma Barcellona trova spesso il ferro per facili canestri con un Garri in difficoltà sia in difesa che in attacco che poi però trova 6 punti consecutivi per il 25-20 per i bianconeri costringendo coach Bartocci a chiedere minuto. Al rientro Smith riduce il distacco portandosi già a 17 punti personali. Adesso gli ospiti sembrano più produttivi in attacco ma Barcellona rimane a contatto fino alla pausa lunga quando il tabellone dice Barcellona 32 Tortona 35. Brooks il miglior marcatore dei suoi con 12 punti.

Si ricomincia sulla stessa falsariga dei primi due quarti con Tortona che non riesce a allungare. Marks trova due punti al termine di una sequenza di errori da entrambe le parti. Partita che non decolla e i siciliani rimangono a contatto sfruttando una netta superiorità a rimbalzo e anzi trovano il vantaggio sul 46-45. La prima tripla di Reati manda Tortona avanti di 1 all’ultimo mini riposo sul 50 a 49.

Ritmo sempre basso e Brooks arriva a quota 20 ma la partita rimane punto a punto con Barcellona che a questo punto ci crede. Brooks non è della stessa idea e riporta avanti i suoi con una gran schiacciata.  Garri non trova la tripla per allungare nonostante spazio e tempo a disposizione mentre Marks va a segno con 4 punti consecutivi di vitale importanza per il più 5 esterno. Vantaggio che in una partita a punteggio così basso può risultare determinante visto ma Migliori mette una tripla pesantissima e subito dopo va in lunetta siglando la parità a quota 62. Brooks perde una palla sanguinosa con infrazione di passi a meno di 2′ dalla fine ma i siciliani non sfruttano l’occasione finendo i 24 secondi con la palla in mano. Garri sbaglia due volte ma dopo un’altra errore locale Reati trova il più 2 e subito dopo Spissu in contropiede solitario il più 4 a 21 secondi dalla sirena. Migliori mette un’altra tripla che riapre ancora una volta la partita. Barcellona fa falli in serie non essendo ancora in bonus per portare alla fine Spissu in lunetta che sbaglia entrambi i liberi. Smith chiama timeout come se fosse negli States perdendo tempo prezioso e alla fine i due punti sono bianconeri. 66 a 65 il finale.

Share Button