Share Button

Novipiù Casale Monferrato – Orsi Derthona 68-76
(13-15, 26-27, 44-54)
Casale Monferrato: Tolbert 14, Nikolic 3, Denegri, Tomassini 16, Natali 2, Blizzard 13, Di Bella 7, Martinoni 8, Severini 5, De Ros ne, Bellan ne, Ielmini ne. All. Ramondino
Derthona: Greene IV 17, Cosey 18, Alviti 5, Ricci G. 17, Taverna ne, Conti 3, Mascherpa, Ricci F. ne, Garri 14, Apuzzo ne, Cucci 2. All. Cavina
Arbitri: Perciavalle di Torino, Foti di Milano, Buttinelli di Cerveteri (Rm).
Note: T2: Ca 21/43, De 22/33; T3: Ca 6/17, De 6/22; Tl: Ca 8/10, De 14/21.

La regola del derby si conferma anche nel suo quarto atto. E’ così un Derthona più Leonino che mai ad espugnare il PalaFerraris, quarto successo esterno sui quattro confronti tra le due formazioni, al termine di una partita intensa e gagliarda, che ha appassionato i duemila e più – tra i quali si sono contraddistinti gli oltre quattrocento tortonesi al seguito – raccolti nel catino di via Visconti.
L’apoteosi bianconera si concretizza nella seconda metà di gara, dopo una prima metà di gara caratterizzata dal basso punteggio e dalle basse percentuali di tiro, con il Derthona particolarmente abile a mantenere il controllo delle operazioni ed il vantaggio all’intervallo nonostante l’8% (1/13) dalla lunga distanza.
Nella seconda metà di gara si alzano le percentuali ed è il Derthona, con la tripla di Cosey, a stampare il primo mini allungo. I Leoni prendono forza in difesa e mettono la freccia con i giochi da tre punti di Cosey e poi di Ricci, per il 38-50 del 27’. La Novipiù prova ad accorciare in chiusura di periodo (44-54 al 30’), ma la Orsi, con cinque punti consecutivi di Ricci, stampa il massimo vantaggio al 32’ (53-64). Nel finale Tomassini e Blizzard guidano la rimonta della Novipiù, che tocca il 68-72 in avvio di ultimo minuto, ma due tiri liberi di Greene ed un bel canestro di Ricci su rimbalzo offensivo stampano il definitivo 68-76.

Share Button