Share Button

Giornata lunga per il Bertram Derthona, che dopo l’allenamento mattutino al PalaCamagna si è messo in marcia verso Rieti dove domani, domenica 12 novembre, alle ore 18.00, sarà di scena al PalaSojourner contro la Npc dell’ex Alberto Conti.

Coach Lorenzo Pansa ha fatto il punto in vista del settimo impegno stagionale dei suoi ragazzi: “La trasferta di Rieti è insidiosa sia per la qualità del roster che andremo ad incontrare, sia per la condizione ambientale che ci troveremo di fronte. Si tratta infatti del primo match casalingo che andrà ad affrontare con il nuovo allenatore, al termine di una settimana nella quale è emersa tutta la loro voglia di sbloccarsi dopo le quattro sconfitte consecutive subite nel recente passato. Siamo consapevoli che, prima di tutto, troveremo una squadra che giocherà una partita di grande durezza sia mentale che tecnica.”

 

L’allenatore bianconero entra nel dettaglio tratteggiando il profilo dei sabini: “Si tratta di una formazione di grande esperienza e qualità, che può alternare quintetti di taglia fisica più o meno importante e che, se si accende, può essere molto pericolosa dall’arco dei tre punti, come testimonia il primo posto nella classifica delle conclusioni tentate da oltre l’arco dei tre punti. In cabina di regia giostra Tommasini, playmaker in grado di creare per i compagni ma anche per sé stesso, mentre Hearst, reduce dal primato nella classifica dei marcatori della seconda lega spagnola, è il loro principale terminale offensivo con una media di oltre 21 punti e 9.6 falli subiti a partita. Hassan è un tiratore pericoloso da tre punti, mentre sotto canestro Davenport è un grande atleta in grado di muoversi sia da ala forte che da centro atipico e che, in casa, ha dimostrato di poter produrre cifre molto importanti.

Angelo Gigli è un totem del quale non credo servano presentazioni, mentre dalla panchina possono contare sulla freschezza di Savoldelli, sulla grande esperienza di Casini e Carenza, che garantiscono ulteriore pericolosità nel tiro da tre punti, e sull’ex Alberto Conti.”
Coach Pansa conclude rivolgendo un pensiero ai propri giocatori: “Dovremo essere pronti alla durezza della partita ed essere bravi a trovare il giusto impatto emotivo sul match sin dall’inizio, per portare la contesa sui ritmi di gioco che ci compiacciono e proseguire di conseguenza nei progressi che abbiamo mostrato sabato scorso contro Napoli.”

 

E’ sulla stessa lunghezza d’onda Francesco Stefanelli, guardia del Bertram Derthona: “Ci attende una partita tosta, da giocarsi su un campo molto caldo e dove la tifoseria rende l’ambiente molto stimolante per tutti i protagonisti in campo. Rieti ha da poco cambiato allenatore, sarà la prima partita casalinga con la nuova guida tecnica ed anche per questo motivo i nostri avversari cercheranno di vincere a tutti i costi. Noi dovremo farci trovare pronti perché vogliamo conquistare due punti che possono dare un bel segnale e darci la spinta giusta per il prosieguo della stagione”.

Share Button