Share Button

Fmc Ferentino – Orsi Derthona 80-82
(23-13, 37-35, 53-61)
Ferentino: Musso 7, Gigli 10, Mastrangeli ne, Datuowei ne, Sabbatino 3, Imbrò 15, Gilbert 12, Carnovali 13, Aatata ne, Bertocchi ne, Benvenuti 6, Raymond 14. All.Ansaloni
Derthona: Greene 20, Cosey 18, Alviti 7, Ricci 15, Sanna, Reati 8, Conti 3, Garri 8, Billi ne, Cucci 3. All.Cavina
Arbitri: Borgo di Dueville (VI), Yang Yao di Verona, Raimondo di Roma.
Note: T2: Fe 19/34, De 15/31; T3: Fe 9/28; De 15/35; Tl: Fe 15/17, De 7/18.

Il Derthona conquista la seconda vittoria esterna del suo campionato superando in trasferta la Fmc Ferentino (80-82) con una prestazione di spessore e di carattere, aspetti fondamentali sui quali costruire la rimonta poi rivelatasi decisiva per le sorti dell’incontro. I bianconeri hanno saputo gestire il prorompente avvio dei padroni di casa, abili nel portarsi subito sul 23-13 della prima sirena e poi sul 34-21 del 14’, trascinati dai canestri di Imbrò (10) e di Benvenuti, autore di due canestri in avvio di secondo quarto. Il Derthona ha il merito di non perdersi d’animo e, mantenendo alta l’intensità difensiva, in pochi minuti riesce a riprendere il controllo della partita. Sono due canestri consecutivi dalla lunga distanza firmati da Cosey e poi da Greene a restituire definitivamente l’inerzia al Derthona, che sul 34-27 guadagna fiducia e trova l’energia per andare ad impattare. Alimentato dalla difesa, il parziale bianconero prosegue con il canestro da tre punti di Conti e con quello di Giampaolo Ricci che, a 40” dall’intervallo, vale il sorpasso, per il 34-35 Orsi.
Carnovali chiude a 0-14 il bianconero, siglando il canestro da tre punti del 37-35 sul quale le squadre vanno al riposo lungo, ma il Derthona è in ritmo ed il sorpasso siglato dai canestri di Reati e di Garri in avvio di terzo quarto è quello decisivo. Alviti si iscrive a referto con la tripla del 51-56, due canestri di Cosey e Greene in apertura di quarto periodo valgono il +10 (55-65). Ancora Alviti mantiene viva la fuga del Derthona (59-70 al 34’), prima del colpo di coda della Fmc50. Due “bombe” in rapida successione di Musso e Gilbert riaccendono partita e palazzetto al 35’ (65-70), trasformando la partita in un intenso scontro a viso aperto. Il Derthona riesce a mantenere sempre qualche punto di vantaggio, ribattendo colpo su colpo agli assalti della Fmc fino al minuto finale. Gigli dalla lunetta sigla il 78-79 a 18”, Cosey e Carnovali si scambiano due punti per l’80-81 sul quale è Greene a presentarsi in lunetta. L’americano segna il primo (80-82), ma sbaglia il secondo; il rimbalzo è preda di Sanna, ma l’esterno bianconero non concretizza dalla lunetta a 6” dalla fine. L’ultimo tentativo dei padroni di casa è affidato a Raymond, ma il tiro del lungo americano che avrebbe portato la gara all’overtime è lungo sul secondo ferro. Il Derthona festeggia così un successo più che mai prezioso, figlio della grinta e della compattezza dimostrata da coach Cavina e dai suoi ragazzi.

Share Button