Share Button

Derthona                            82

Scafati                                  75

Derthona Basket: Greene 12, Cosey 24, Alviti 2, Ricci 4, Sanna 10, Taverna ne, Conti 2, Mascherpa 6, Garri 14, Apuzzo ne, Cucci 8. All. Demis Cavina

Basket Scafati: Dobbins 18, Di Palma ne, Crow 12, Izzo ne, Lupusor 8, Fantoni 4, Naimy 11, Ammannato 5, Jackson 17, Santiangeli. All. Pertichizzi

Arbitri: Moretti, Pierantozzi, Callea

Note. Primo tempo: Parziali: 19-18, 19-19, 21-13, 23-25. Spettatori: 1800 circa.

TORTONA. PalaOltrepò sold out per il ritorno nella casa dei Leoni che coincide con il ritono alla vittoria con Scafati (82-75). Il ritmo è subito alto, il primo punto del Derthona è di Greene in penetrazione al quale seguono un appoggio di Garri e una transizione di Cosey: 6-0 l’avvio tortonese. Scafati prova a rientrare subito con Fantoni e Lupusor, ma a metà del primo quarto il Derthona prova un altro mini break con una bomba di Greene e Cosey (15-8). Mette la sua firma alla gara anche Jackson che riporta a un tiro di distanza i gialloblu ospiti. Cavina usa subito ampiamente la panchina inserendo Alviti, Cucci e Mascherpa. Crow segna tre tiri liberi (fallo dall’arco di Cucci), Conti appena entrato ruba e va in contropiede subendo il fallo antisportivo di Jackson. Finisce 19-18 per i Leoni il primo quarto.

Scafati segna dalla lunga con Crow e per la prima volta è davanti 21-19. Ci pensano prima Cosey e poi Garri dalla lunga a far tornare in parità il match quando sono passati quattro minuti (25-25). Contro break degli ospiti con un parziale di 6-0 (l’ex Ammanato e Crow) e Cavina è costretto a chiamare time-out. A metà del secondo quarto il Derthona non trova buoni tiri e và in rottura prolungata subendo un break di 12-0 (35-25). Ma i ragazzi di Cavina tornano a farsi sotto con Cucci e un bel gioco da tre punti di Sanna (34-37). I Leoni difendono forte prima della pausa, mettono a segno a loro volta un break (13-2) e un canestro in contropiede di Conti completa la rimonta: a fine primo tempo la squadra di casa è sopra 38-37.

Inizia il terzo periodo e Sanna mette cinque punti consecutivi, la gara è in parità quando sono passati tre minuti (42-42). Naimy segna in arresto e tiro, dall’altra step back di Cosey. La gara rimane in equilibrio nella fase centrale del terzo periodo finchè il Derthona prova a scappare (52-45). Scafati non molla, ma Cosey si mette in proprio e segna tre arresti consecutivi (56-50). Finisce 59-50, maggior vantaggio dei Leoni con un parziale nel periodo di 21-13.

Il Derthona tiene all’inizio dell’ultimo periodo sostenuto dal pubblico del PalaOltrepò. Dobbins segna dall’angolo, Jackson approfitta di un palla vagante nell’area verniciata (61-55). Boccata d’ossigeno di Greene prima da tre e poi in contropiede: il vantaggio diventa in doppia cifra (68-57). Ma Jackson non ci sta e la gara non è ancora chiusa quando mancano 3’50’’ dalla fine (70-63). Mascherpa fa fallo in attacco e Scafati compie un altro passettino in avanti tornando a contatto con il tap in di Lupusor e due liberi di Naimy (70-67). Il controparziale di Scafati è di 10-2. Segnano Garri da una parte e Jackson da tre (72-70), ma un’azione da tre punti di Cosey riporta a +5 il Derthona. Assist di Cosey per Garri e ha un minuto dalla fine il Derthona conduce 78-70. Arriva la prima sudata vittoria al ritorno a Voghera 82-75.

Demis Cavina: “Non c’era bisogno delle mie parole della vigilia per metterci in guardia di una Scafati con qualità sul perimetro come dimostrano gli undici tiri da tre. E’ una gara che si vinceva con energie, siamo andati bene all’inizio e poi hanno fatto loro il break. Abbiamo avuto la capacità di finire bene il secondo quarto e poi approcciare bene il secondo tempo. Il nostro break è arrivato anche grazie alla difesa. E’ stata una partita tosta con diversi aspetti tattici. Abbiamo giocato bene sulle loro difese sul pickn’roll. Siamo una squadra che gioca bene in attacco quando manteniamo la nostra intensità difensiva. Non è mai facile ripartire dopo la sosta e giocare in un campo nuovo. Abbiamo reso facile la partita grazie all’energia e all’intensità che abbiamo mantenuto. C’è stata una prova importante a rimbalzo contro una squadra che ha giocatori di grossa taglia”.

Giovanni Pertichizzi: “Faccio i complimenti a Tortona che ha giocato una partita solida. La nostra è una squadra ricostrutita per intero, le cose dobbiamo risoverle in difesa più che in attacco. La squadra è in netta crescita come intensità e gioco, tutti hanno giocato con grande voglia. Nel finale potevamo essere più lucidi sul 72-70. Una difesa poteva cambiare l’esito della partita”.

Share Button