Share Button

(25-­14, 20­-10, 21-­18, 20­-16)

De’ Longhi Treviso: Williams 19 (8/8, 1/5), Pinton 0 (0/2, 0/5), Malbasa 0 (0/1 da tre), Fabi 15 (3/3, 3/6), Busetto, Cefarelli 4 (2/3), Fantinelli 14 (2/9, 2/2), Powell 15 (5/9), Rinaldi 13 (5/7, 1/3), Negri 6 (1/2, 0/2), Vedovato

Tiri Liberi: 13/19 – Rimbalzi: 48 30+18 (Fantinelli 10) – Assist: 16 (Fantinelli 5)

Orsi Tortona: Rotondo 1 (0/4, 0/1), Gioria 4 (2/5), Venuto 3 (1/5 da tre), Simoncelli 4 (0/2, 1/4), Max Strotz 2 (0/1), Losi 5 (1/3 da tre), Crockett 16 (7/9, 0/1), Valenti 8 (4/5, 0/1), Tavernari 4 (0/1, 1/5), Galloway 11 (1/5, 2/8)

Tiri Liberi: 12/22 – Rimbalzi: 24 13+11 (Crockett 9) – Assist: 10 (Simoncelli, Galloway 3) – Cinque Falli: Rotondo

Domenica 12/04/2015, ore 18.00

Il Derthona torna da Treviso con una pesante sconfitta 86­58 complice la mancanza della giusta concentrazione ed il conseguente atteggiamento remissivo generale dei bianconeri. Pur consci che il risultato della gara poco contava per la stagione dei nostri, si sperava in un impeto d’orgoglio di Gioria & compagni chiamati ad affrontare i primi della classe nel mitico Palaverde di Villorba che colmo di 5000 spettatori doveva rappresentare da solo ilgiusto stimolo.

Invece sin dall’inizio il Derthona va in crisi subendo il predominio dei padroni di casa soprattutto sotto le plance dove Rotondo è in luna calante e dopo 4 minuti il distacco è già in doppia cifra. Una timida reazione degli ospiti arriva con Galloway da fuori e Valenti nel pitturato, ma la sostanza cambia poco buttando al vento palloni importanti e commettendo errori venali ai liberi. La prima frazione si chiude 25­14 per la De Longhi che si avvantaggia soprattutto dei 18 rimbalzi contro i soli 8 dei tortonesi.

Nel secondo quarto il Derthona potrebbe approfittare del bonus che Treviso accusa dopo soli 4 minuti di gioco ma per i ragazzi di Cavina non è proprio giornata e con Fantinelli e Fabi dalla lunga, i trevigiani allungano a +20. I bianconeri non trovano per niente la retina (8/30 al ventesimo) e all’intervallo si va sul 45­24 tra le peggiori prestazioni stagionale di punti realizzati in un tempo.

Derthona Basket - Treviso

In avvio di ripresa una bomba di Simocelli da qualche speranza ma tutti i limiti sottocanestro si accentuano: nemmeno il contributo di Strotz serve a limitare i danni e presto arrivano i 30 punti di distacco. Cavina scuote incita il pressing dei suoi e si recupera sino al 62­40 ma Fantinelli è in giornata e ricaccia nell’oblio gli ospiti chiudendo il terzo quarto sul 66­42. Nell’ultima frazione il clima si fa “amichevole” con le difese che mollano, il pubblico che fa la ola, il presidente trevigiano che si fa capo ultras con i tifosi locali che invocano il ritorno nella massima serie e molti di quelli ospiti che lasciano anticipatamente il palasport trevigiano.

La De’ Longhi festeggia così il matematico accesso ai playoff Basket Recanati, battendo dopo un supplementare Treviglio. Per le altre due posizioni sarà decisiva l’ultima giornata, in una lotta che coinvolge Mobyt Ferrara (3 punti), Remer Treviglio (36), Acmar Ravenna (36) e Viola Reggio Calabria (34).

Per il Derthona appuntamento all’ultimo turno di campionato previsto nell’insolito orario di venerdì sera alle 20,30 al PalaOltrepo di Voghera ospitando Chieti. Sarà importante chiudere vendicando la sconfitta dell’andata subita in terra abruzzese col canestro allo scadere di Sollazzo, che interruppe la striscia vincente di 8 partite di Cavina & soci. La vittoria è d’obbligo: lo si deve per difendere il 7° posto in classifica insidiato da Scafati e proprio da Chieti; lo si deve ad una società che ce l’ha messa tutta per fare bella figura in questo indimenticabile campionato, ma soprattutto lo meritano i mille tifosi che hanno sempre riempito il palasport tortonese, che saranno chiamati a scendere in campo al termine della partita, per festeggiare con la squadra un’altra stagione storica, che ci ha visti protagonisti e che ci consentirà di partecipare alla stagione 2015­16 nella A2 unica.

Share Button