Share Button

 

Biella                     80

Tortona               78

Angelico Biella: Ferguson 14, Hall 17, Massone, Venuto 10, Pollone L. 7, De Vico, Udom 10, Pollone M., Wheatle 5, Rattalino, Tessitori 17, Pasqualini. All. Michel Carrea

Orsi Tortona: Greene 14, Cosey 21, Alviti 7, Ricci 16, Sanna, Taverna, Conti, Mascherpa, Ricci 16, Garri 11, Apuzzo, Cucci 9. All. Cavina

Arbitri: Galasso, Dionisi e Caforio.

Note. Primo tempo: 42-46. Parziali: 23-23, 19-23, 20-17, 18-15. Spettatori: 1500 circa.

BIELLA. Solo una magia negli ultimi otto secondi di Ferguson regala la vittoria a Biella dopo che il Derthona è stato quasi sempre davanti per tutta la partita. Carrea sceglie per il quintetto iniziale Venuto, Feruson, Hall, Tessitori e Wheatle, da parte opposta il Derthona parte con Sanna, Ricci, Greene, Cosey e Garri. I primi tre punti del match sono di Ferguson che dall’angolo inaugura la sua gara, per il Derthona il primo canestro è un bel gioco a due tra Garri e Ricci seguito da una bomba ancora di Ricci. A metà del primo quarto è 11-8 per i Leoni. Il primo break del Derthona arriva con una bomba di Cosey che regala il 14-8. I Leoni mantengono il vantaggio nonostante da parte opposta ci sia un Hall molto ispirato (8 punti nei primi 10’). Biella torna sotto di tre con l’ex Venuto, ma i Leoni sono trascinati da uno strepitoso Ricci che solo nel primo quarto mette 12 punti. Finisce 23-23 con una penetrazione di Luca Pollone alla sirena.

Inizia il secondo periodo e l’Angelico di fa sotto, segnano Pollone dalla lunga e Udom con una schiacciata (e un libero), coach Cavina chiama time-out per fermare l’inerzia (29-25 per i locali). Il Derthona reagisce: un tap in di Alviti, un canestro dalla lunga di Cucci e un libero di Garri riportano la gara in parità (31-31) a metà del secondo periodo con Ricci in panchina perché già con due falli. La partita è punto a punto. Il Derthona trova buone spaziature con Cucci (7 punti nel periodo) e con il primo canestro della gara di Greene: il Dethona a 1’13’’ si trova ancora davanti di 4 punti, vantaggio che mantiene fino alla sirena lunga (46-42).

Quattro punti di Tessitori ad inizio terzo periodo e il contro break Angelico è fatto (46-46). I primi due punti del secondo tempo di Ricci e il piazzato da tre di Greene ridanno cinque punti di vantaggio agli ospiti bianconeri. Il quintetto piccolo di Cavina (Ricci e Cucci insieme) soffre nell’area verniciata, ma trova buoni tiri dal perimetro con Greene. E’ Cosey in questa fase della gara la principale arma dell’attacco bianconero, dalla parte opposta Biella si affida a Hall e Wheatle. A tre minuti dalla fine del periodo il vantaggio ospite è azzerato (60-60). Finisce 63-62 per il Derthona.

Iniziano gli ultimi 10’ con due tiri liberi di Garri e due di Hall e fino a metà periodo di segna poco finchè anche Alviti si ascrive alla partita con una bomba e Cosey dà una spallata importante a 4’41’’ dal termine: i Leoni provano a fare il break decisivo (71-66). Ferguson diventa protagonista con cinque punti consecutivi che riportano ancora in parità la gara (73-73). Si va dalla parte opposta e Cosey penetra e segna il libero supplementare. A un minuto dalla fine con il Derthona sopra di un punto, l’ex Venuto spende il bonus e manda Cosey dalla lunetta. Le mani dell’americano non tremano (78-75), si va dalla parte opposta e Udom segna da tre. A otto secondi dalla fine la palla a due dopo un tiro sul secondo ferro di Ricci premia Biella. Ultimo possesso per Ferguson che fa una magia e regala la vittoria a Biella. A tre secondi dalla fine l’ultimo contestato episodio: rimessa di Cosey e piede sospetto di Udom.

Il commento di coach Demis Cavina: “E’ stata una bellissima partita, persa per degli episodi che potevano essere positivi da entrambe le parti. Faccio i complimenti a Biella e ai miei ragazzi. Rimango con la sensazione di una grande gara persa con qualche episodio come la freddezza di Udom e Ferguson nel finale”.

Share Button